Fyda: “Non poteva esserci inizio migliore”