Manzanese, contro l’Ambrosiana una vittoria voluta

Splende il sole, l’aria è frizzante, finalmente si gioca al “Giuseppe Morigi” di Manzano!

Sugli spalti solo pochi addetti ai lavori, ma per questo recupero dell’ottava giornata tra Manzanese e Ambrosiana si fa come sempre, con la musica di sottofondo e l’annuncio delle formazioni dagli altoparlanti dello stadio.

Inizia in pressione la formazione di casa della Manzanese con Moras subito protagonista, già al secondo minuto prova il tiro dal vertice sinistro dell’area, al 3’ serve bene al centro Zupperdoni che non riesce a coordinarsi per il tiro. Al 14’ l’Ambrosiana si affaccia per la prima volta nella metà campo avversaria ed al 19’, su calcio di punizione di Alba dai 25 metri, impegna in tuffo l’estremo orange Calligaro. 

Manzanese pericolosissima al 21’ con il cross di Cecchini dalla sinistra che attraversa tutta l’area piccola, Manzanese vicinissima al gol al 23’, prima con un tiro di Casella dai 20 metri che Scalera salva in angolo, poi con il tiro al volo di Capellari sugli sviluppi dell’angolo, Scalera ribatte con un po’ di fortuna. Al 26’ è bravo l’estremo orange Calligaro ad anticipare al limite dell’area Moraschi, un minuto dopo Manzanese nuovamente vicinissima al gol: azione di Moras dalla sinistra, palla al centro, velo di Fyda, conclusione di Nicoloso sventata da una paratona di Scalera!

Nel finale del primo tempo ancora Manzanese in evidenza, trova un gol con Moras al 37’ annullato per fuori gioco, conclusione di testa di Nchama al 37’ servito da Moras, sul successivo angolo prima Nchama trova la traversa, poi Scalera riesce a respingere una conclusione di Nicoloso che aveva già fatto gridare al gol! Buona punizione di Fyda dai 22 metri al 40’ ma Scalera salva ancora la porta dell’Ambrosiana rifugiandosi in angolo.

L’avvio della seconda frazione di gioco vede una maggior equilibrio territoriale nel gioco delle due formazioni, si avverte una maggiore potenzialità della formazione di casa ma l’Ambrosiana sa rispondere con ordine ed un gioco privo di fronzoli. All’8’ è la Manzanese a costruire per prima un’azione pericolosa con il cross di Fyda dalla sinistra su cui Nicoloso in tuffo arriva con un pizzico di ritardo, Ambrosiana pericolosa al 9’ con la conclusione dal limite di Proia al termine di un’azione articolata, il tiro è lento e facile preda di Calligaro. Al 12’ finalmente il vantaggio della Manzanese! Cecchini dalla sinistra non controlla bene il cross al centro, ci crede Nicoloso sulla destra che lo rimette al centro dove Nchama in anticipo insacca! Probabilmente un Nchama in stato di grazia dopo le 2 convocazioni, giocando qualche minuto in entrambe, con la Nazionale maggiore della Guinea Equatoriale vittoriosa in entrambi i confronti con la Libia.

L’Ambrosiana prova a reagire guadagnando campo, ma è la Manzanese a conquistare un calcio di rigore al 25’, Moras prova a realizzarlo a fil di palo sinistro ma è bravissimo Scalera in tuffo a respingere! Ambrosiana pericolosa al 26’ con la conclusione di D’Orazio dai 20 metri che si perde sul fondo, Manzanese nuovamente vicinissima al raddoppio al 31’ con Fyda servito da Cecchini.

Un momento importante della partita va in scena al 29’ del secondo in tempo con il ritorno in campo del colossale attaccante orange Gnago, assente per infortunio dall’avvio stagionale, non tocca molti palloni… ma al primo pallone giocabile, una ripartenza da dietro al 48’, si invola per vie centrali ed appena entrato in area infila il portiere in uscita decretando di fatto la fine dell’incontro.

A fine partita abbiamo chiesto a Gnago un pensiero sulla sua realizzazione e sul suo ritorno in campo: “L’inizio di un bellissimo percorso” ci ha risposto!

Speriamo anche noi con lui che la Manzanese possa vivere un bellissimo percorso, la squadra c’è! Speriamo di poter tornare tutti ad ammirarla dagli spalti!

SERIE D – GIRONE C – recupero 8° giornata – sabato 21 novembre 2020 – ore 14.30

MANZANESE – AMBROSIANA:  2 – 0
Gol: Nchama (M) al 12’ st – Gnago (M) al 48’ st 

MANZANESE: Calligaro, Cecchini, Calcagnotto (Cestari dal 34’ st), Bevilacqua, Zupperdoni, Capellari (Delle Case dal 44’ st), Casella (Nastri dal 29’ st), Nchama (Bradaschia dal 50’ st), Moras (Gnago dal 29’ st), Fyda, Nicoloso.

A disposizione: Da Re, Codromaz, Duca, Mikaila.

All. Vecchiato Roberto

AMBROSIANA: Scalera, Soragna (Dall’Agnola dal 23’ st), Perinelli, D’Orazio, Leggero, Biasi, Proia (Giordano dal 27’ st), Hoxha (Testi dal 33’ pt), Moraschi (Merci dal 38’ st), Alba, Zanetti (Porcelli dal 29’ st).

A disposizione: Spiazzi, Asllani, Botturi, Nardi. 

All. Chiecchi Tommaso

Direttore di gara: Casalini Sez. Pontedera.  Assistenti: Linari Sez. Firenze, Schifo Sez. Trento

NOTE – Ammoniti: Zupperdoni (M) – Leggero (A) – Perinelli (A) – Biasi (A) – Alba (A) – mister Chieffi (A) 

CALCI D’ANGOLO: 5 – 4 

Default image
Mario Pretto