Vecchiato in conferenza: “Domenica sarà come ricominciare dall’inizio”

Manzanese che torna in campo domenica contro la capolista Delta Porto Tolle. A presentare il match in conferenza stampa mister Roberto Vecchiato: “In questo periodo abbiamo continuato ad allenarci, a pensare al campo. Speravamo in queste settimane di stop forzato di riuscire a recuperare almeno la partita con il Chions ma non è stato possibile. Adesso siamo pronti per ricominciare, ovvio che quando si riparte dopo uno stop di un mese è sempre un’incognita”.

Prima della sospensione eravate in buon periodo. Si ricomincia da lì?

“Stavamo bene, avevamo fatto delle prestazioni importanti. Nel mezzo c’è stata la vittoria con l’Ambrosiana. Ora però dobbiamo pensare soltanto a quello che dovremo fare e non a quello che abbiamo fatto. E’ importante continuare a lavorare con intensità perché ci sono ancora tantissime partite da fare. Il campionato è ancora tutto da giocare. Credo comunque che possiamo migliorare ancora tanto”.

Cominciate subito con un test importante, contro la capolista, il Delta Porto Tolle.

“Anche loro, come noi, sono fermi da più di un mese. Domenica sarà come ricominciare dall’inizio. Sicuramente arriveranno con entusiasmo e con la voglia di mantenere il primato ma anche noi vogliamo fare una grande partita. Credo che possiamo fare qualcosa di importante”.

Come pensi di mettere in difficoltà l’avversario?

“Dobbiamo continuare a giocare come sappiamo, cercando di sfruttare quelle che sono le nostre qualità migliori. Servirà la mentalità giusta”.

Come stanno i tuoi giocatori?

“Stanno tutti bene, sono tutti disponibili. Ora spetta a me la scelta. Mancano ancora due allenamenti, poi deciderò“.

Zupperdoni verrà confermato nel ruolo di terzino?

“E’ un esterno alto, nell’ultima partita l’ho adattato terzino. Secondo me in quel ruolo, oltre a difendere, ha più possibilità di far male quando spinge in avanti. E’ una soluzione in più. Ha fatto un’ottima partita con l’Ambrosiana da terzino ma molto bene aveva fatto anche da esterno alto contro il Campodarsego. Dipende un po’ anche dall’avversario che troviamo di fronte. Mi aspetto molto da lui, anche se è un 2001 è un giocatore che conosce molto bene questa categoria”.

Default image
Stefano Pontoni
Articles: 320