Vecchiato: “Questo è un gruppo che ha una mentalità vincente”

La Manzanese, dopo lo stop interno nell’ultimo turno contro l’Adriese, vuole riprendere il proprio cammino. Gli orange saranno impegnati domani, nell’anticipo della ventunesima giornata del Girone C di Serie D, in trasferta contro il Caldiero Terme. A presentare il match in conferenza stampa è stata il tecnico Roberto Vecchiato.

“Domani per noi la prima di tre partite in una settimana. Inizia un altro trittico importante, arriviamo pronti e vogliosi di dare il massimo. Ci stiamo allenando bene, contro il Caldiero vogliamo tornare a fare punti”.

Che sconfitta è stata quella contro l’Adriese?

“Ai ragazzi si può rimproverare poco perché comunque la prestazione c’è stata. E’ stata una partita dove abbiamo raccolto meno di quanto meritassimo. Credo che per certi versi abbiamo giocato meglio rispetto ad altre occasioni quando sono arrivati i tre punti. Sembra paradossale ma è così”.

Ti ha stupito vedere una Manzanese, l’attacco migliore di tutta la D, sbagliare così tanto sottoporta?

“Mi sarei preoccupato di più se non avessimo creato occasioni. La Manzanese è una delle squadre che crea di più in fase offensiva ed è questa la cosa importante. Domenica purtroppo i gol non sono arrivati, è vero che abbiamo sbagliato alcuni gol che sembravano essere facili, ma ripeto l’importante è continuare a creare tanto. Sono sicuro che così facendo i gol arriveranno di nuovo”.

Come arrivate alla partita di domani?

“Fisicamente stiamo tutti bene. Anche Fyda, che contro l’Adriese aveva subito un brutto taglio alla testa, ha recuperato e domani ci sarà. Abbiamo una rosa molto lunga e questo è una risorsa soprattutto quando il calendario presenta tante gare ravvicinate. Domani si gioca ma dobbiamo pensare anche che mercoledì si tornerà in campo con un avversario ostico come il Virtus Bolzano. In questo momento c’è il bisogno di tutti”.

Stiamo entrando nella fase decisiva del campionato. Ora più che mai conta anche la testa.

“Certamente. Posso dire però che la squadra ha sempre avuto, fin dal ritiro, la giusta mentalità. E’ un gruppo di ragazzi determinato, che vuole fare bene, che ci tiene a dimostrare il proprio valore. La mentalità è sempre stata vincente, anche quando non eravamo lassù in classifica”.

Default image
Stefano Pontoni